Seconda ondata con look down light come la Philadelphia

Whatsapp

Aspettando le fatidiche due settimane previste da Conte per vedere i risultati dall’entrata in vigore del nuovo DPCM del 3 Novembre 2020 che stiamo incominciando a snocciolare, potremmo fare nel frattempo qualche considerazione su quello che fu. Invano per mesi abbiamo cercato di rimuovere il solo pensiero che potesse accadere, che la seconda ondata potesse essere come la prima, ritornando per certi versi ad una parvenza di vita normale con qualche mascherina in più e poco altro. La sottosegretaria alla salute Sandra Zampa ha detto che sarà un look down light (come la Philadelphia) vedremo se per noi o per il virus. Diciamoci la verità la Cina comunista autoritaria antidemocratica ma funzionante ci ha ? due volte: la prima con la nascita della pandemia e suo malgrado con la colpa non di aver generato il virus in vitro (così si vocifera), la seconda volta perché ha scongiurato una seconda ondata prevedendola e preparandosi. Per noi e soprattutto per le destre è stato più bello e facile pensare che il virus si fosse indebolito, forse scomparso, insomma che il miracolo fosse accaduto. Nella scienza dei dati i miracoli difficilmente avvengono, diciamoci la verità: “Potevamo mai seguire noi l’esempio Cinese? Mica siamo un regime? Potevamo seguire gli esempi virtuosi e liberali di Corea del Sud, del Giappone e dell’Australia? Invece noi cosa abbiamo fatto? Ci siamo crogiolati nei complimenti dell’OMS su come abbiamo affrontato la malattia precursori in UE del lockdown generalizzato. Era così difficile capire che dopo mesi di ristrettezze, dopo 30.000 e passa morti, l’inverosimile auto censimento poteva essere evitato? Perché appena usciti dal lockdown non si è ripartiti con il tracciamento copioso e sistematico o come quello che stiamo effettuando in questi giorni? Fare tamponi in successione e rapidamente era la via maestra, la parola d’ordine doveva essere “più tracciamenti” ed invece è stato dato il libero arbitrio alle regioni. Si polemizza ancora sul recoveryfound in fremente attese di soldi che chissà quando arriveranno, invece che  chiedere i 36 miliardi disponibili già da inizio pandemia del MES sanitario; soldi da spendere: in tracciamento in rafforzamento della disastrata sanità italiana, nel rafforzamento della disastrata scuola italiana, però sono arrivati i banchi ma le scuole sono chiuse, per la legge del contrappasso è arrivata anche la seconda ondata è ha trovato le porte spalancate all’inefficienza ed incompetenza di gestione di qualsiasi processo italiano. In Italia dovrebbe infatti esercitare il potere esecutivo la Protezione Civile poiché siamo sempre in emergenza, ed io intanto mi stampo il nuovo DPCM per capirci qualcosa; a proposito di prevenzione mi sono comprato un toner nuovo per la stampante, non sono un veggente ma solo lungimirante, i doni della chiaroveggenza li lascio ad altri tipo al nostro primo ministro che ha annunciato in mezzo ad una pomposa conferenza stampa e allo sgomento generale il vaccino per Dicembre.

Come per il passaggio dalla prima alla seconda repubblica nulla è cambiato, così il passaggio dalla prima a seconda ondata temo nulla muterà, perciò animo e coraggio e si salvi chi può.

“E' la normalità la vera rivoluzione.”